martedì 26 novembre 2013

Alba

464


Il momento che preferisco quando mi sveglio è l'alba.


Solo all'alba puoi assaporare il silenzio e quella luce che illumina l'orizzonte con quel biancore spettacolare

Halloween. Meglio tardi che mai

Si lo so, Halloween è passato,


meglio tardi che mai


voi che dite?


Questa zucca mi piace così tanto


che la propongo lo stesso


6243471960_bdc3386519_b


Qualche vecchio mescolo di alluminio


che era dei miei genitori


e


6243472362_f3fde309f0_b


lo scola pasta


Mi ricordano quando ero bambina


Lau

mercoledì 13 novembre 2013

Reincarnazione

Parto dall'assunto che tutti noi viviamo più vite e quanto più alti sono i valori che esprimiamo nella vita corrente tanto più elevato è il livello di perfezione che la nostra anima ha raggiunto.

Chi vive di vendette, pregiudizi, colpevolizzazioni è un'anima immatura e grezza.

Una persona così non può farmi male perché per lei sono irraggiungibile.......

Può provarci, ma la luce prevale sulla tenebra come l'amore prevale sull'odio

≈ ≈ ≈

Pensando al mattino

Constatare ogni mattina il degrado educativo della generazione che comprende i ragazzini tra i 13 e i 17 anni ........

Non venite a raccontarmi di preadolescenza e adolescenza, non è la prima generazione di adolescenti che incontro e anche senza un Master ho sufficienti competenze per esprimere una opinione.

≈ ≈ ≈

Ancora pensieri

Pensare troppo nuoce gravemente alla salute



≈ ≈ ≈

Pensieri

Basaglia nel 1978 con la legge 180 ha chiuso i manicomi, poi Mark Zuckerberg nel 2004 inventa Facebook.

≈ ≈ ≈

Famiglie monogenitoriali

Il termine monogenitoriale nel caso di famiglie separate è un falso ideologico.

Anche in caso di separazione i figli hanno DUE GENITORI, definirle monogenitoriali prelude all'intenzione di voler escludere o peggio cancellare una delle due figure genitoriali. Con questo comportamento si potrebbe ravvisare una forma di maltrattamento psicologico nei confronti dei figli, oltre che dell'altra persona.

Tutelare e difendere il diritto dei bambini a mantenere rapporti con entrambi i genitori è un preciso dovere che ogni genitore deve ben tenere a mente quando accade che una famiglia si frammenta.

Se tutt* coloro che, durante le fasi separative o divorzili, si lasciano abbagliare dall'inventare accuse inaudite nei confronti dell'ex partner solo nel tentativo di vendicarsi di una fantomatico torto subito, sicuramente non pensano alle ripercussioni che simili azioni hanno sui figli.

Oltre alla mancanza di una figura genitoriale, si aggiungono tutte quelle procedure a cui saranno sottoposti, colloqui con psicologi nella migliore delle ipotesi, nella peggiore invece visite ispettive da parte di medici che andranno a verificare se hanno subito violenza... procurandogliene. Il tutto ovviamente sempre in nome del bene del minore.

Per non parlare poi, in caso di forte conflitto essere tradotto in casa famiglia.

Cosa penseranno gli altri di quel bambino? Certamente sarà bollato come il figlio del violentatore, il figlio del maltrattante. Tutti noi sappiamo con quanta facilità si possa segnare il futuro di una persona con simili illazioni e sappiamo anche quanto sia difficile poi riuscire a riacquistare un'immagine pulita. A volte non sarà mai possibile. Ma questo aspetto non viene nemmeno preso in considerazione. Mi voglio vendicare con qualsiasi mezzo di te......

Da una parte mi lasciano sbalorditi gli esperti del settore che dovrebbero essere coloro che tutelano il bambino. Capita molto spesso invece che, forse per formazione scolastica o di scuola di pensiero, non voglio nemmeno pensare che sia per filosofia politica, facciano di tutto per tutelare uno dei due adulti. Credo di non dovermi nemmeno prendere il dovere di dire quale. La maggior parte di voi che mi leggete, avete molto ben inteso a quale adulto io mi riferisca.

Dalla cronaca e dai racconti delle persone che riferiscono i loro vissuti si evince a volte chequeste figure gestiscono un potere troppo grande e

Altro aspetto che non viene considerato è come viene letto quel bambino dalla comunità sociale. Accusare un padre di violenza o di abuso ai figli falsamente per esempio, che è la maggioranza delle accuse che si verificano, porterà

 

≈ ≈ ≈

Pensieri

Se un uomo vuole stare con te, farà in modo che ciò accada


≈ ≈ 

Work in progress



Cooming soon

martedì 12 novembre 2013

Peter Kann e il decalogo di un buon giornalista

Se ne leggono di ogni e ovunque.

Articoli scritti senza indagare alle fonti, solo per far notizia, titoli fuorvianti che nulla azzeccano con i contenuti.

Peggio di tutti certi blog dove trovi molta spazzatura.

Ho trovato questo che è il decalogo per il "buon giornalista" di Peter Kann uno dei più noti inviati di guerra americani, premio Pulitzer nel 1972 per i suoi reportage sul conflitto tra India e Pakistan, è stato anche presidente del Wall Street Journal.

Dice anche così
il buon giornalismo non sempre dà adito a un successo editoriale, ma un giornalismo scarso porta all’insuccesso“;

Pubblicare un giornale è come gestire un ristorante: bisogna fare un buon marketing, ma quello che conta poi è la qualità del cibo. E per un giornale, il giornalismo è la linfa vitale

 

decalogo-di-Peter-Kann1